L’inclusione delle comunità Rom nel territorio di Lecce

Progetto

Nell’ambito delle attività formative e laboratoriali collegate al progetto Com.In.Rom a cui hanno partecipato una serie di referenti istituzionali, del mondo non profit e dell’associazionismo, oltre che del mondo dell’università, è stato effettuato un lavoro di definizione di un documento strategico finalizzato all’individuazione di prime proposte riguardanti l’inclusione delle comunità Rom nel leccese. Sia chiaro: il lavoro di riflessione effettuato si colloca all’interno di una storia locale e di un percorso che – rispetto al tema dell’inclusione dei Rom – sia pure se a fatica, ha visto impegnati gli operatori istituzionali, della scuola, della cittadinanza organizzata ben prima che fosse attivato il percorso formativo stesso. Pertanto il contributo che si propone, oltre ad essere frutto di un lavoro laboratoriale è anche il risultato delle esperienze acquisite nell’arco degli anni precedenti.

La necessità di rapportarsi con la Strategia nazionale per l’inclusione di Rom, Sinti e Caminanti, approvata dal Consiglio dei Ministri in data 28/2/2012 in virtù della Comunicazione n.173/2011 della Commissione Europea, in conseguenza anche dei ritardi accumulati in questo specifico settore delle politiche pubbliche di welfare di fronte all’Unione Europea (e alle stesse comunità locali che vivono il problema), ha reso indispensabile approfondire una serie di bisogni e problematiche locali.

Il percorso che si sta intraprendendo, pertanto, si inserisce all’interno del ragionamento complessivo avviato con la richiamata Strategia Nazionale, ma allo stesso tempo cerca di contestualizzare e cogliere le peculiarità che presenta la questione dell’integrazione sul territorio della città di Lecce. Territorio che con i suoi attori, le sue sperimentazioni, i suoi progetti ben riusciti e quelli più critici, rappresenta un contesto che ha il diritto/dovere di praticare una serie di nuove progettualità e di risposte.

Partner

Oltre a Work In Progress, gli attori facenti parte di questo network, venutosi a creare per affrontare il tema dell’inclusione delle comunità Rom nel Territorio di Lecce sono: la Prefettura di Lecce, l’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Lecce, l’Ufficio di Piano di ZonaAmbito Territoriale Sociale di Lecce, i Servizi Sociali del Comune di Lecce, l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Cavallino, il Distretto Socio-Sanitario di Lecce-Campi Salentina, il Dipartimento della Giustizia Minorile, la Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio dell’Università del Salento, l’Osservatorio Provinciale Immigrazione, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Ufficio NOT Prefettura di Brindisi e altre associazioni del terzo settore.News:

Prossimo INCONTRO DI NETWORKING REGIONALE fissato per MARTEDI 18 GIUGNO 2013 dalle ore 10.00 alle ore 15.00 presso la Prefettura di Bari

Dati

stato chiuso
categoria dfghjdfg
fondi europei
durata 1 anno
xdfcg rtfygyjh
tdrf dfgh
  • Web Design
  • Logo Design
  • SEO optimisation
  • Content architecture
  • Motion picture
adminL’inclusione delle comunità Rom nel territorio di Lecce