Call per la selezione dei partecipanti al progetto “Cosa bolle in pentola? Confronto sulle politiche giovanili in Puglia” – ORTANOVA (FG)

Allegato A

Call per la selezione dei partecipanti al progetto  “Cosa bolle in pentola? Confronto sulle politiche giovanili in Puglia”

Articolo 1 – Premessa

Il progetto è promosso dall’associazione Work in Progress in partenariato con la Società Coop, Social Service, l’Associazione Arci Puglia e l’Associazione SEI project.

“Cosa bolle in pentola? Confronto sulle politiche giovanili in Puglia” è un progetto di dialogo strutturato finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani nel contesto del Programma dell’Unione Europea Erasmus Plus – Key Action 3 – Sostegno per la riforma delle politiche.

“Cosa bolle in pentola? Confronto sulle politiche giovanili in Puglia” ha come obiettivo quello di instaurare un dialogo strutturato tra giovani pugliesi e i loro rappresentanti politici della Regione Puglia, con l’obiettivo di fare il punto sulle politiche giovanili, avviare strumenti di monitoraggio sulla loro corretta realizzazione ed implementazione nel rispetto dei principi di coinvolgimento dal basso, fiducia e trasparenza, nonché di promuovere le buone pratiche del programma a livello locale come ispirazione dell’azione amministrativa dei politici e decision makers locali.

Il Programma Bollenti Spiriti promosso dalla Regione Puglia – Assessorato alle Politiche Giovanili, ha rappresentato per molti giovani Pugliesi un’occasione per intraprendere percorsi di crescita personale e professionale e sfidarsi nei campi dell’avvio d’impresa e promozione di attività culturali e sociali. Ha altresì supportato l’azione degli enti locali nella valorizzazione e recupero dei beni pubblici Il Programma ha ottenuto diversi riconoscimenti: viene premiato dall’UE come una delle migliori 100 esperienze di innovazione in Europa, e preso come esempio per l’elaborazione di politiche giovanili in altre regioni italiane . Un bilancio degli ultimi 10 anni è tuttavia necessario per diversi motivi: valutare dove si è arrivati, valorizzare il potenziale dei giovani che hanno beneficiato del programma e che continuano ad essere la linfa vitale della Puglia, e soprattutto salvaguardare l’idea alla base delle politiche a favore per i giovani: la fiducia ed il coinvolgimento dal basso.

Articolo 2 – Finalità ed Obiettivi

Il progetto punta quindi a far emergere e mettere in rete il potenziale rappresentato dai giovani che hanno beneficiato delle azioni del programma negli ultimi anni e gli amministratori locali, con un duplice obiettivo:

  1. Fare il punto della situazione delle politiche giovanili in Puglia analizzando i punti di forza e di debolezza della vecchia programmazione, le prospettive della nuova, e proporre delle raccomandazioni agli amministratori regionali;
  2. Sensibilizzare ed informare gli amministratori locali che si occupano di politiche giovanili sulle buone pratiche che si possono avviare e sperimentare nei Comuni.

*Alla luce dei bisogni dei giovani, e sulla base di questi, “Cosa bolle in pentola?” si propone di consegnare a Giugno 2018 delle raccomandazioni ai decision maker con l’auspicio che possano diventare nuove linee di intervento o migliorare quelle attuali.

Articolo 3 – Destinatari e Requisiti di ammissione

Il progetto è rivolto a coloro che vogliono intraprendere un percorso di dialogo strutturato volto a mettere in contatto giovani e rappresentati istituzionali per favorire l’elaborazione di proposte per le politiche giovanili della Regione Puglia e per conoscere le buone pratiche di chi sceglie di restare in Puglia e gli strumenti messi a disposizione dei giovani pugliesi e amministratori.

“Cosa bolle in pentola?” Farà tappa a Orta Nova (FG), Bari, Brindisi e Lecce secondo il seguente calendario:

  1. 21-23 Marzo, Orta Nova – Foggia
  2. 04-06 Aprile, Brindisi
  3. 11-13 Aprile, Bari
  4. 26-28 Aprile, Lecce
  5. 05-08 Giugno Lecce

Ogni evento prevede la selezione di 40 partecipanti che abbiano i seguenti requisiti:

  • Giovani residenti in Puglia (in grado di garantire la partecipazione al progetto per tutta la durata dei 3 giorni)
  • Giovani beneficiari singolarmente di contributi per lo studio e la formazione messi a disposizione dalla Regione Puglia;
  • Giovani beneficiari del programma Bollenti Spiriti per avvio d’attività d’impresa e/o culturali/associative, che abbiano attività ancora in corso o che l’abbiano chiusa;
  • Giovani che gestiscono i Laboratori Urbani o altri edifici di proprietà pubblica dismessi e rigenerati grazie ad altri Programmi locali/nazionali
  • Amministratori locali (assessori, consiglieri e dirigenti). In fase di selezione si darà la preferenza ad amministratori nel settore delle Politiche Giovanili, pur tuttavia valutando la possibilità di coinvolgere anche Sindaci, Vice-sindaci, Segretario generale o amministratori in altri settori con riferimento alle politiche giovanili.

L’equilibrio di genere sarà garantito in fase di selezione dalle candidature pervenute, e la partecipazione tra uomini e donne per tutti i target dei giovani cercherà di essere nella misura del 50%-50%, in ogni caso non superando la misura del 40%-60%. Si cercherà di facilitare la partecipazione di donne che ricoprono un ruolo istituzionale nel target che riguarda gli amministratori e i decision/policy makers locali.

Articolo 4 – Modalità e termini di presentazione della candidatura

I soggetti interessati, di cui al precedente art. 3, dovranno presentare la propria candidatura compilando l’apposita domanda, Allegato B, entro domenica 4 Marzo 2018.

Articolo 5 – Costi e Responsabilità

La partecipazione al progetto è su base volontaria e non dà diritto ad alcun compenso.

Considerando la natura degli eventi locali, l’associazione Work in Progress, previa consegna biglietti, provvederà a rimborsare ai partecipanti gli eventuali costi di trasporto di bus, treni, carburante secondo il budget stabilito dall’Agenzia Nazionale Giovani (max 20€ a partecipante).

Inoltre Work in Progress, in qualità di capofila del progetto,  non è responsabile di quanto possa accadere ai partecipanti ammessi al progetto al di fuori delle attività previste dallo stesso e declina ogni responsabilità in caso di danni o perdite a persone o cose causati dai suddetti partecipanti.

Articolo 6 – Tutela dei Dati Personali e informativa sul loro trattamento

In relazione alla normativa sul “Codice in materia di protezione dei dati personali” di cui al D.lgs 196/2003 e s.m.i., il candidato rilascia il consenso per tutte le comunicazioni ed il correlato trattamento dei propri dati personali necessari per la diffusione delle informazioni sull’iniziativa.
I dati saranno trattati nel rispetto del suddetto D.lgs 196/2003, secondo il quale il trattamento sarà improntato a principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dei richiedenti il finanziamento. 

Articolo 7 – Contatti

Referente Progetto – Lara Mastrogiovanni

E-mail: cosabolleinpentola@gmail.com

Web: wip4.eu

Social: https://www.facebook.com/WIP4EU/

Cosa Bolle in Pentola –  Orta Nova (Fg) 21-23 Marzo 2018– Foggia 

Partner SocialService/ Officina della Comunicazione

Responsabile Evento Referente Progetto: Vincenzo Signoriello

e-mail: cosabolleinpentola.fg@gmail.com

 

Scarica qui la Call —-> Cosa Bolle in Pentola – Call Foggia

 

StaffCall per la selezione dei partecipanti al progetto “Cosa bolle in pentola? Confronto sulle politiche giovanili in Puglia” – ORTANOVA (FG)